Ordini Telefonici
(+39) 0971 445349

Spedizioni Italia Gratis
ordini oltre 100,00€

Birra Flea: da orzo italiano e acqua purissima un’eccellenza tutta italiana

//Birra Flea: da orzo italiano e acqua purissima un’eccellenza tutta italiana

In Italia si sta diffondendo sempre più il consumo di birre cosiddette “artigianali”, uniche per sapori, aroma e qualità dei prodotti utilizzati in fase di produzione

La birra è, in qualsiasi caso, una bevanda alcolica prodotta con malto, acqua, luppolo e lievito. Di solito, ma non necessariamente, il  malto utilizzato è quello d’orzo.

Le differenze tra queste e le birre industriali si possono riassumere in pochi  e semplici punti:

  • peculiarità di sapori: dovuti alle lavorazioni artigianali e all’utilizzo di ingredienti di prima scelta;
  • non pastorizzazione: processo in cui le bottiglie di birra sono portate a una temperatura di 60°, tramite vapore, per 30 minuti circa; in tal modo vengono uccisi i microrganismi presenti nella birra garantendo così una maggior e più lunga conservazione;
  • assenza di filtrazione al fine di preservare intatte tuttele componenti che esaltano il profilo organolettico;
  • assenza di conservanti e/o additivi chimici: agli ingredienti necessari e selezionati non vengono aggiunte sostanze in grado di prolungarne la conservazione.

Un’altra importante precisazione riguarda il colore, in base al quale spesso ed erroneamente vengono catalogate le birre: questo deriva dal tipo di malto utilizzato, che può essere più o meno chiaro. Le bionde nascono, quindi,  da malti chiari, le brune da malti scuri e le ambrate da una miscela dei due.

Per questa ragione pensare di identificare natura e gusto delle birre in base al colore serve a poco, poichè il quest’ultimo non aiuta a capire quale sapore ci attende; al massimo possiamo aspettarci un carattere più tostato per le scure e sentori caramellati per le rosse, ma sono gli stili a fornire indicazioni davvero importanti in merito a ciò che stiamo per bere.

Così come iI colore, anche la dicitura “doppio malto”, non fornisce informazioni rilevanti in merito al carattere di una birra. La definizione, infatti, non nasce dai mastri birrai ma dal legislatore italiano, che per motivi di tassazione ha suddiviso le birre in cinque categorie: analcolica, light, normale, speciale e appunto doppio malto. Ciò che distingue una categoria dall’altra, dal punto di vista della composizione, è la quantità di zuccheri contenuti nel mosto e non c’è alcuna correlazione con la gradazione alcolica.

Mastrodonato ha scelto di offrire un prodotto artigianale Made in Italy, dalla tradizione dei mastri birrai umbri. Birra Flea è il risultato di orzo prodotto esclusivamente dall’azienda e di acqua delle fonti purissime di Gualdo Tadino.

Un birrificio relativamente giovane che presenta 4 birre differenti ma tutte di carattere, ottimi abbinamenti con i piatti della tradizione regionale lucana.

Costanza, Bianca Lancia, Federico II e Bastola vi aspettano in enoteca, per dare nuova spinta ed energia ai piatti storici della nostra cucina tradizionale.

 

Photocredit: Pinterest

By |2016-06-16T08:55:41+00:0016/06/2016|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment