Ordini Telefonici
(+39) 0971 445349

Spedizioni Italia Gratis
ordini oltre 100,00€

Non solo Basilicata: la colatura di alici di Cetara

/, Ricette/Non solo Basilicata: la colatura di alici di Cetara

La colatura di alici è un prodotto della tradizione gastronomica campana, ottenuto in seguito ad una maturazione delle alici in una soluzione satura di acqua e sale; le alici utilizzate sono pescate nei pressi della costiera amalfitana, in particolare nel piccolo e pittoresco borgo di Cetara, nel periodo che va dal 25 marzo, che corrisponde alla festa dell’Annunciazione, fino al 22 luglio, giorno di Santa Maria Maddalena.

La colatura viene utilizzata per condire spaghetti e linguine, cotte rigorosamente senza sale, essendo già la stessa colatura particolarmente sapida. In tutta la costiera la semplicità e genuinità di questo piatto vengono messe in tavola in occasione della vigilia di Natale.

Può anche essere utilizzata per insaporire pesce e verdure, verdure saltate in padella e, in alcuni casi, pizze ripiene.

Da Mastrodonato è possibile trovare tutte le bontà del mare della costiera: colatura di alici, filetti di tonno, filetti di alici, alici sotto sale, alici piccanti e sott’olio, bottarga di tonno e molto altro, tutto dell’azienda DELFINO di Cetara (Sa) che da oltre mezzo secolo lavorano i prodotti del mare secondo i precetti della tradizione.

Tutti i prodotti Delfino, inoltre, sono rigorosamente privi di conservanti ed additivi chimici per preservarne la qualità e mantenere intatto il gusto naturale.

Mastrodonato suggerisce un piatto semplice e di grande impatto, a base di spaghetti trafilati al bronzo, colatura di alici e trito  fresco di erbe aromatiche che sposa la tradizione gastronomica campana, lucana e abruzzese, prendendo il meglio di ciascuna regione.

Ingredienti (4 persone):

320 g di spaghetti sfoglia grezza Cav. Cocco

6-7 pomodori secchi sott’olio

4 filetti di alici di Cetara sott’olio

4 cucchiai di colatura di alici di Cetara

2 spicchi di aglio

un pizzico di peperoncino,

prezzemolo fresco tritato

olio extravergine di oliva q.b.

pangrattato tostato

Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua non salata; intanto rosolare in padella l’ aglio fino a farlo colorare leggermente. Avendo cura di spostare la padella dal fuoco, unire il peperoncino ed i filetti di alici, mescolando delicatamente.

Scolare poi gli spaghetti al dente, versarli nella padella con l’intingolo e aggiungere i pomodori tagliati facendo saltare la pasta  con un mestolo di acqua di cottura.

Unire in ultimo la colatura di alici, il prezzemolo tritato ed una spolverata di pangrattato.

By |2017-02-20T13:06:00+00:0031/08/2015|MastroDonato, Ricette|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment