Fagioli di Sarconi: cosa sono e quali sono le loro caratteristiche e proprietà? Qual è la ragione che li ha fatti diventare una vera e propria eccellenza della Basilicata? Vuoi scoprire qual è la zona  di coltivazione degli originali fagioli di Sarconi? Vuoi scoprire come prepararli in maniera sana e conservando tutte le proprietà benefiche?

Continua a leggere per scoprire tutto sui legumi più buoni della Basilicata!

Fagioli di Sarconi: ecco tutto quello che c’è da sapere

I fagioli di Sarconi, prodotto tipico lucano ad Indicazione Geografica Protetta, vengono coltivati in una particolare area della Basilicata. 

L’area in questione comprende i comuni di Sarconi, Grumento Nova, Marsiconuovo, Marsicovetere, Moliterno, Monomero, Paterno, San Martino d’Agri, Spinoso, Tramutola, Viggiano. I comuni sopra citati si trovano tutti in provincia di Potenza.

L’area identificata si contraddistingue per particolari condizioni climatiche e ambientali e per una importante presenza di acqua. L’abbondanza di acqua permette lo sviluppo di un prodotto dalla polpa estremamente tenera, con una buccia facilmente digeribile ed  un gusto dolce.

Le caratteristiche di questi legumi sono dovute ad una significativa concentrazione di zuccheri semplici che in tempi più lunghi rispetto ad altre varietà vengono trasformati in amido.

Fagioli di Sarconi: quali marchi e riconoscimenti?

Il marchio IGP  “Fagioli di Sarconi” è riservato agli ecotipi di cannellino e di borlotto noti localmente con vari e fantasiosi appellativi: dal tabacchino al verdolino, fino alla munachedda.

La produzione è ottenuta secondo gli usi e costumi popolari del mondo contadino, tramandati di generazione in generazione e nel rispetto di tradizioni.

prodotti tipici sarconi fagioliQuesta è caratterizzata da metodi a che prevedono la rotazione, la consociazione e le concimazioni spesso fatte con concimi organici, in assenza di diserbanti e pesticidi.

Eventi e sagre dedicate ai fagioli di Sarconi

Ogni estate una sagra celebra questa straordinaria eccellenza, tutta lucana, al fine di promuovere e diffondere proprietà benefiche e caratteristiche nutrizionali.

Ma non è tutto.

La sagra ed altri eventi legati ai fagioli della zona sono utilizzati come strumento di richiamo  per far conoscere tutta la Basilicata: una regione ricca di attrattive e bellezze tutte naturali.

I fagioli di Sarconi: come cucinarli?

Le caratteristiche del fagioli di Sarconi sono particolarmente apprezzate in cucina.

Poichè hanno la buccia più sottile di altri fagioli, cuociono “a prima acqua”, cioè rapidamente.

La leggerezza della buccia è certamente attribuibile alla combinazione di alcuni elementi  favorevoli di clima e microclima.

Questo rende il prodotto cotto cremoso e di gusto piacevole; il fagiolo, inoltre, mantiene intatte molte proprietà nutrizionali, divenendo così raro esempio di genuinità e bontà da gustare nelle molteplici declinazioni della tradizione culinaria lucana.

Ecco la ricetta: pasta e fagioli di Sarconi:

Vuoi preparare una ricetta tipica lucana? Ecco quella della pasta e fagioli, gustosa e sana!

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di cavatelli o gnocchetti lucani
  • 250 g di fagioli di Sarconi preferibilmente borlotti o tabacchini
  • 2 spicchio d’aglio
  •  prezzemolo tagliato fine
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro o qualche pomodorino fresco

Come procedere:

Per cominciare cuocere i fagioli a fuoco lento; la cottura richiederà tempo poichè bisogna procedere a fuoco lento fino a cottura ultimata.

Quando i fagioli saranno cotti, soffriggere – in un’altra pentola – 2 spicchi d’aglio in olio di oliva con una parte del prezzemolo; scolare i fagioli, conservando il brodo e aggiungerli al soffritto,  unendo anche il passato di pomodoro ( o pomodorini a spicchi).

Aggiustare di sale e pepe e lasciare insaporire per una decina di minuti.

In seguito versarli nel loro brodo lasciandoli bollire per 30 – 40 minuti.

Intanto cuocere a parte la pasta e una volta pronta aggiungerla ai fagioli.

Aggiungere infine il prezzemolo rimasto e servire!

Per conoscere altre eccellenze della Basilicata e per scoprire altre ricette gustose e facili da preparare continua a seguire il www.enotecamastrodonato.it.