Ordini Telefonici
(+39) 0971 445349

Spedizioni Italia Gratis
ordini oltre 100,00€

RUM: COME E QUALE SCEGLIERE.

/, News/RUM: COME E QUALE SCEGLIERE.

Quale è il rum migliore tra quelli in commercio ed in circolazione?

È una domanda che ci sentiamo porre spesso, molte volte per mera curiosità, diverse altre per essere guidati nell’ acquisto di una bottiglia da regalare o portare a casa.

È difficile, se non impossibile, dare una risposta precisa ed univoca.

Chi pone la domanda dà per scontato che esista un’ unica risposta, universalmente valida e condivisa, ma così non è.

Il concetto di “bontà”, infatti, non è esclusivamente legato alle materie prime ed ai criteri di sapore, equilibrio ed invecchiamento; al contrario va di pari passo con il gusto e le percezioni di chi lo degusta, il quale – seppur in grado di riconoscerne le note di merito o demerito – potrebbe non degnarlo del giusto grado di  apprezzamento semplicemente perché non incontra le preferenze del suo palato.

Tra i rum migliori (di cui a breve stileremo una non esaustiva classifica) il più buono, quindi, può essere quello che incontra i nostri gusti, il più adatto all’occasione e/o ben si sposi con l’uso che se ne deve fare.

Fondamentale, inoltre, è anche tener conto del grado di esperienza e preparazione di chi va a degustare il prodotto.

A seconda della zona di provenienza il distillato potrà essere più o meno corposo, morbido, complesso; per questa ragione è fondamentale abbinare la tipologia di rum alla conoscenza di chi lo riceve, cercando di favorire un accostamento progressivo e consapevole, che permetta di far transitare il palato da rum morbidi e “leggeri” a sapori più eleganti e complessi.

Nella scelta è sempre bene tener conto di alcune linee guida in base alle quali valutare, nell’ambito di quello che è il proprio gusto o quello della persona che riceverà la bottiglia, il rum migliore.

  • Se distillato dal succo puro di canna da zucchero (in stile agricolo-francese), il prodotto è qualitativamente migliore, oltre ad essere più aromatico , complesso ed elegante al palato.

 

  • Fermentazione: maggiore è il tempo di fermentazione e più deciso risulterà il prodotto finale; più che della qualità, la fermentazione, è un indicatore della più o meno delicatezza del distillato.

 

  • Invecchiamento: maggiore è il periodo di invecchiamento in botte, e più stabili e definiti saranno i sapori presenti. Al contrario, all’interno di un rum giovane, gli aromi sono difficilmente percepibili e l’equilibrio non sempre raggiunto.

 

  • Il rum millesimato è ottenuto dalla miscelazione di rum con lo stesso invecchiamento; il blended, invece, raccoglie al suo interno prodotti di invecchiamenti vari, di cui si può indicare in etichetta il più vecchio, il più giovane o una media degli anni della miscela.

Seguendo in maniera più o meno fedele questi fondamentali, dovrebbe risultare più semplice scegliere un rum di buona qualità, che incontri i gusti di chi lo riceve.

Riportiamo qui sotto quelli che, secondo alcuni autorevoli siti, riviste e blog di settore risultano essere i rum migliori in commercio:

ZACAPA CENTENARIO 23Y ed XO

ELDORADO in tutti gli invecchiamenti che vanno dai 12 ai 21Y

APPLETON ESTATE 12Y, 30Y, V/X

DAMOISEAU 15Y

PYRAT CASK 1623 CARAIBI e XO RESERVE

 

By |2018-05-11T16:56:53+00:0013/05/2017|Idee regalo, News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment